Chissà perché ci piacciono gli scogli

WP_20161218_16_25_01_Pro.jpg

Chissà perché ci piace tanto aggrapparci agli scogli quando l’Oceano è grande e spalanca le braccia a ogni esploratore.

Ma ci hanno detto che nella vita è importante trovarsi uno scoglietto, avere dei punti fissi, dei dolori fissi, dei rimpianti fissi; fanno male, sì, devono fare male ma sono stabili, conosciuti, quasi “familiari“.

E se vi dicessi che la vita assomiglia più all’acqua che alla terra? E che su uno scoglio non potremo mai imparare a nuotare?

Aurora G.

Lascia un commento