Svegliati, amore

DSCF3267

Svegliati, amore.

Come fai a dormire?

Ascolta, la senti?

È la voce del mare.

Dice che i pesci ritornano a dormire

quando la luce ritorna a fiorire

e i pescatori remano più forte

e ognuno si gioca le sue carte.

E no so perché ogni barchetta

che in mezzo alla baia, silenziosa, aspetta

a me rammenta una romantica confusione

ma di morte e sangue odore il suo timone.

E no, non ti voglio sentire,

quando dici che ormai ti sembra banale

che il cielo da nero si tinga di rosso

e che preferisci restarmi addosso,

noi qui malconci e un po’ arresi

su questo letto di ferite distesi.

Svegliati, amore.

Come fai a dormire?

Anche se la vita ti prende a cazzotti

e ti lascia i lividi sugli occhi

a volte ti regala una carezza sul viso

e per quanto amaro, anche un dolce sorriso.

Aurora G.

Lascia un commento